LA TERRA DEL LUPPOLO ITALIANO

IL LUPPOLO ITALIANO DELLE SORELLE NATI

Non è una storia unica è la storia di un ecosistema della produzione del luppolo italiano di qualità tutto emiliano-romagnolo che vuole aprirsi al mondo italiano e non solo! Birrifici artigianali e la catena di distribuzione della birra di qualità emiliana romagnola ricerca e sviluppa innovaizone e nuovi processi per raccontare come nasce questa coltivazione speciale e innovativa, altamente sostenibile.

Le sorelle Nati e la Cooperativa Luppoli Italiani aprono le porte al mercato dell’ORO VERDE della Romagna a tutti gli operatori della luppocultura italiana e hanno avviato un ciclo di visite didattiche esperenziali della vita agricola e le fasi di raccolta e lavorazione del luppolo. I partecipanti alle visite guidate del luppoleto delle Nati possono godere di momenti didattici e assistere a tutte le fasi di lavorazione del luppolo compreso il dry-hopping

Il progetto nasce in partnership con la società di distribuzione della birra artigianale romagnola AMARCORD S.P.A per far toccare con mano e annusare con il proprio naso il sapore e la fragranza di questa eccellenza caratterizzante la produzione della nostra Birra: momenti frugali per mostrare e raccontare a chi non ne conosce il processo, come avviene la raccolta del luppolo in Romagna alla scoperta di questo ingrediente fondamentale del processo produttivo della birra.

Il luppolo infatti conferisce alla birra quel piacevole sapore amarognolo ed i profumi che la rendono unica. Il fiore ne è oltretutto la parte più nobile che lascia intatti aromi e profumi. Vedere il luppolo sulla pianta, captarne le essenze e appurare le possibilità di utilizzo sono state le motivazioni che ci hanno spinto a scegliere questi luppoli per la nostra produzione, e con questa visita volevamo condividere con i nostri distributori  la qualità degli ingredienti usati per Birra Amarcord:  firmato il Mastro Birraio del Birrificio di Amarcord, Andrea Pausler 

“Da sempre siamo alla ricerca dei migliori ingredienti italiani e, grazie alla collaborazione con la Cooperativa Luppoli Italiani nata nel 2018, abbiamo potuto intensificarne l’impiego. Prima di questo sposalizio impiegavamo per le nostre birre quanto più possibile ingredienti italiani: acqua di sorgente, o altri ingredienti come la scorza d’arancia di Sicilia, il miele italiano d’acacia, le visciole delle Marche o ancora spezie o caffè di una nota Torrefazione romagnola. L’introduzione di luppolo italiano per le nostre birre è stato per noi l’inizio di una rivoluzione produttiva: lo scopo di un ecosistema locale per produrre una birra con tutti gli ingredienti primari coltivati in Italia. Questo per noi è solo l’inizio di un lungo viaggio e speriamo di poter raccontare altre tappe di questo “gustoso” viaggio! – ci racconta Andrea Bagli.

L’accordo tra Birra Amarcord e Cooperativa Luppoli Italiani conferma la scelta del birrificio di cercare le migliori materie prime in Italia.

La Cooperativa Luppoli Italiani di Grattacoppa apre le porte a tutti coloro che vogliono innovare e sperimentare nuovi processi e si impegna in tutti i modi e sfruttando la tecnologia digitale per disegnare la storia del LUPPOLO ITALIANO partendo dalla terra di Romagna.

Siamo un network. Siamo un ecosistema aperto: contattaci

info@hopland.network

#COOPERATIVALUPPOLIITALIANI #BLOCKCHAIN #HOPLAND #AMARCORD

#ecosistemaluppolo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: